Vai direttamente ai contenuti
Napoli, venerdì 07 ottobre

Foto A. Zarcone
Logo Automobile Club Italia

L’Altavilla Divina Commedia si aggiudica la terza edizione del Torneo di calcio a 5 "Antonio Coppola"

Sport

Spettacolare e combattuta sino al triplice fischio di chiusura, la finale del III Torneo di calcio a 5 "Antonio Coppola", organizzato dalla Società Sportiva AES di Pietrastornina, con il patrocinio del Coni, ha visto imporsi la squadra di Altavilla Divina Commedia che ha sconfitto con il risultato di 5 a 3 la compagine di Borgo Pietra.

Piena soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Società Sportiva AES, ing. Carmine Tirri, e dal Commendatore Antonio Coppola, patron di questa manifestazione sportiva, giunta alla terza edizione, che ha registrato la partecipazione di 10 squadre, 103 giocatori, molti dei quali provenienti da paesi europei ed extracomunitari (Camerun, Bangladesh, Burkina Faso, Gambia, Mali, Marocco, Romania, Senegal, Svizzera ed Ucraina) e due arbitri federali.

La manifestazione ha avuto inizio con la benedizione del campo polivalente Starza Country di Pietrastornina, l’esecuzione degli inni europeo e nazionale, e le entusiasmanti esibizioni degli sbandieratori di Altavilla Irpina e delle Sailor Majorette, accompagnate dal gruppo bandistico Nuova Arte Due di Airola.

"Quest’iniziativa – dichiara Coppola – oltre a promuovere il sano valore dello sport come strumento di crescita individuale e di educazione alla civile convivenza nel rispetto delle regole, costituisce anche un importante momento di aggregazione giovanile, nonché di armoniosa integrazione per quanti emigrano nel nostro Paese in cerca di migliori condizioni di vita. La vera accoglienza – specifica Coppola - è quella che avviene nel rispetto della legalità, assicurando dignità umana e decorose opportunità a chi approda nel nostro Paese. Nel nostro piccolo, è quanto cerchiamo di fare con questo Torneo che conta, di anno in anno, su un numero sempre più crescente di partecipanti e di pubblico, con l’obiettivo di estendere il suo raggio d’azione ben oltre i confini irpini entro i quali è stato inizialmente concepito”.

Alla finale, erano presenti, in Tribuna d'onore, alcuni dei sindaci dei Comuni aderenti al Torneo: Mario Vanni di Altavilla Irpina, Antonio Spiniello di Grottolella, Vittorio D’Alessio di Mercogliano, Vincenzo Pacca di Pannarano, Amato Rizzo di Pietrastornina, Attilio Iannuzzo di Sant’Angelo all’Esca e Carmine De Fazio di Sant’Angelo a Scala.

Sono intervenuti il Prefetto di Roma Matteo Piantedosi, il Delegato provinciale Coni di Avellino Giuseppe Saviano, il Vice Comandante dei Carabinieri di Avellino Col. Salvatore Luciano, il Direttore del “Quotidiano del Sud Irpinia” Gianni Festa, il Ten. Roberto Catalano ed il Cap. Angela Piscitelli della Guardia di Finanza, il Comandante dei Carabinieri di San Martino Valle Caudina M.llo Magg. Franco Rianna, il Vice Presidente dell’Ordine dei Geometri di Avellino Tiziano Sellitto, il Dirigente del Ministero dell’Interno Renato Maffei, il campione mondiale di pugilato Agostino Cardamone, i parroci di Altavilla Irpina e Pietrastornina, rispettivamente, Don Giovanni Panichella e Don Livio Iannaccone, e l’arch. Paolo Coppola.

La squadra vincitrice del Torneo è stata premiata da Antonio Coppola, mentre la seconda classificata da Matteo Piantedosi. A tutte le squadre partecipanti è stato consegnato il gagliardetto della manifestazione, mentre targhe speciali sono state assegnate al capocannoniere , al giocatore più giovane e a quello più “esperto”.

 

Infine un particolare riconoscimento è stato attribuito al Direttore Gianni Festa, mentre una Coppa di benemerenza è stata consegnata al Prefetto Piantedosi “per la costante partecipazione e promozione del Torneo Antonio Coppola”.

 

Top